Torii, il portale sacro del Giappone 鳥居

  • Pubblicato il : 02/01/2024
  • Per : S.R. / I.D.O.
Torii au Japon

Torii in Giappone

MustangJoe

Cos'è un torii e cosa significa?

Il torii (鳥居) è un cancello tradizionale giapponese che si trova solitamente all'ingresso dei santuari shintoisti. Segna il confine tra lo spazio profano e il recinto sacro del santuario. Il torii è diventato uno dei simboli più emblematici dello shintoismo e del Giappone.

La parola "torii" significa letteralmente "luogo dove si posano gli uccelli". Secondo la mitologia, gli uccelli sono messaggeri degli dei. I torii servono quindi come posatoi per gli inviati divini quando scendono sulla terra.

Attraversare un torii significa entrare in uno spazio puro e sacro. È un potente atto simbolico di rispetto e purificazione prima di avvicinarsi ai kami, le divinità shintoiste. I visitatori si inchinano in segno di rispetto quando passano sotto un torii.

Ma una leggenda popolare tratta dal Kojiki, una raccolta di miti di fondazione giapponesi risalente all'VIII secolo, offre un'altra spiegazione. La dea del sole Amaterasu, arrabbiata con il fratello, si rinchiuse in una grotta, facendo piombare il mondo nell'oscurità. Per attirarla fuori, le altre divinità misero dei galli su un trespolo davanti all'ingresso della grotta. Il canto dei galli riuscì a far uscire Amaterasu. Poiché "tori" in giapponese significa uccello, questa storia spiegherebbe il nome e la funzione originaria dei torii come posatoi per i messaggeri divini.

I primi torii risalgono al X secolo. In origine, i santuari erano semplicemente delimitati da corde tese tra i pali. Gradualmente si diffuse la struttura in legno del torii, che segnava la soglia del dominio dei kami.

sanctuaire-mishima

Santuari nascosti nel cuore della vegetazione

http://mishima.link

Torii in pietra all'ingresso del tempio buddista Shitennô-ji

Wikipedia

Il ruolo del torii all'ingresso dei santuari scintoisti

Un torii viene generalmente eretto all'ingresso di un santuario scintoista per segnare il confine del recinto sacro. Può anche segnare l'inizio di un percorso di pellegrinaggio o l'accesso a un sito naturale venerato, come una montagna sacra.

A volte, una serie di torii costeggia il sandō, il sentiero che conduce al padiglione principale. Ogni torii superato indica un livello crescente di santità man mano che ci si avvicina alla divinità.

Superare un torii è un atto simbolico che richiede il rispetto di un certo protocollo. Per prima cosa, le mani e la bocca devono essere pulite nel padiglione delle abluzioni. Poi, davanti al torii, ci si inchina una volta in segno di saluto e rispetto al kami prima di attraversarlo.

Secondo l'usanza, si dovrebbe anche evitare di camminare al centro del passaggio sotto il torii, poiché questo spazio è in linea di principio riservato alle divinità. È meglio attraversare leggermente di lato.

Ambiance mystique au torii du sanctuaire de Hakone

Atmosfera mistica ai torii del santuario di Hakone

I.D.O.

Le grand torii d'Hakone-jinja

Il grande torii di Hakone-jinja

Jérôme Laborde

  • Il grande torii galleggiante del santuario di Itsukushima, sull'isola di Miyajima, che sembra emergere dalle onde durante l'alta marea ed è uno dei "tre paesaggi più belli del Giappone".
  • Le migliaia di torii vermigli del Fushimi Inari Taisha di Kyoto, che formano lunghi e fotogenici tunnel lungo i sentieri della montagna sacra di Inari.
  • Il torii in legno di cipresso, vecchio di 1.000 anni, del Santuario Meiji di Tokyo.
  • Il grande torii in pietra immerso del santuario di Hakone sul lago Ashi, con il maestoso Monte Fuji sullo sfondo.
  • Il gigantesco torii alto 25 metri del santuario Heian di Kyoto.
Torii du sanctuaire d'Itsukushima

Torii del Santuario di Itsukushima, sull'isola di Miyajima, di fronte a Hiroshima.

DR

Fushimi Inari

Il torii di Fushimi Inari.

Elian Peltier

Ultimi Articoli

Un bain japonais en bois

Ofuro: il bagno tradizionale giapponese per la salute e il benessere

L'ofuro, noto anche come furo o bagno giapponese, è un rituale ancestrale della cultura giapponese.

Giglio ragno rosso: Come coltivare e curare questo incantevole bulbo autunnale

Il giglio rosso (Lycoris radiata) è un sorprendente bulbo a fioritura autunnale noto per i suoi fiori rosso vivo che sembrano apparire magicamente su steli nudi.

Japan Visitor - manyoshu20195.jpg

Il Manyoshu: La più antica e rinomata antologia di poesie del Giappone

Il Manyoshu, che significa "Raccolta di diecimila foglie", è la più antica antologia di poesia giapponese esistente.